Project Description

Presentazione

Gianluca Bozzo, classe 1974, documentarista e video-editor. Si laurea in Filosofia all’Università della Calabria con 110 e lode. Dalla collaborazione con alcune testate giornalistiche regionali nasce l’instant book Calabresi Improbabili, edito nel 2006 da Rubbettino. Nel 2008 produce per una tv comunitaria il format Satyricon e comincia ad occuparsi di video editing. Nel 2009 apre un piccolo studio di produzione audio-video e collabora da freelance con numerose agenzie pubblicitarie e soggetti istituzionali quali Fondazione Carical, Fondazione Mancini, Camera di Commercio di Cosenza, Unical. La sua produzione contempla spot pubblicitari e istituzionali, book trailers, documentari e video incursioni teatrali. Nel 2010 partecipa con il cortometraggio La Petite Bouffe alla manifestazione Moda Movie, vincendo la prima edizione del concorso giovani registi. Nel 2012 realizza il docu-video Cercando Mercuzio, reportage dell’intenso laboratorio teatrale del regista Armando Punzo per conto dell’associazione culturale Zahir. Dal 2012 al 2014 è consulente nel gruppo Comunicazione dell’Assessorato al Bilancio e alla Programmazione della Regione Calabria. Ha insegnato in diverse scuole superiori “teoria e tecnica del montaggio audiovisivo”. Tra il 2013 e il 2014 ha realizzato un documentario propedeutico dedicato al grande Jazz, Walnut Street Station (last jazz stop from NY), girato tra il NJ e NY City. Nel 2015 realizza il documentario The Starting Point – Patrizia Scascitelli jazz pianist, dedicato alla prima jazzista donna italiana e girato tra Roma, Palermo e New York.

icona-pdf

SCARICA IL CURRICULUM


Nome

Gianluca Bozzo


Indirizzo

Via F. Cilea n.10


Città

Castrolibero


Prov

CS


CAP

87040


Tel

3496611813


E-Mail

bozzogianluca@gmail.com


Genere

assistente operatore


Data di nascita

07/11/1974


Studio

Laurea in Filosofia – Università della Calabria


Formazione


Collaborazioni


Lingue

italiano


Curriculum

In 2012 he made the documentary-video “Cercando Mercuzio” (19 min.): it deals with a reportage about the director Armando Punzo’s theatrical workshop (Mercuzio non deve morire) on behalf of Zahir Cultural Association. (Sceneggiatura – Regia e Montaggio)

In 2013 and 2014 made a preparatory short-film devoted to Big Jazz, “Walnut Street Station” (last jazz stop from NY) (35 min.), shooted in New Jersey and New York. (Sceneggiatura – Regia e Montaggio)

In 2015 made the short “The Starting Point – Patrizia Scascitelli jazz pianist” (25 min.), devoted to the early Italian female jazz player; it was shooted in Rome, Palermo and New York. (Sceneggiatura- Regia e Montaggio)